Das Gift der Medici - Sprachkurs Italienisch-Deutsch A1 - Alessandra Barabaschi - ebook

Das Gift der Medici - Sprachkurs Italienisch-Deutsch A1 ebook

Alessandra Barabaschi

0,0

Opis

Am 24. Dezember bekommt Annika einen Anruf von ihrer Freundin Corinna, die als Museumsführerin in den Uffizien in Florenz arbeitet. Corinna ist in Schwierigkeiten. Deshalb beschließt Annika, nach Florenz zu fahren und ihr zu helfen. Das berühmte Museum bereitet sich auf eine sensationelle Ausstellung über die mächtige Medici Familie vor. Die Kunstwerke im Museum sind fabelhaft. Doch dramatische Ereignisse erschüttern Annikas Aufenthalt in der Hauptstadt der Renaissance. Weitere Inhalte des Sprachkurses: Übungen, die Spaß machen, "Lesen und Lernen", Schwerpunkt Grammatik, Lösungen, Dossiers 1 + 2

Ebooka przeczytasz w aplikacjach Legimi na:

Androidzie
iOS
czytnikach certyfikowanych
przez Legimi
Windows
10
Windows
Phone

Liczba stron: 153

Odsłuch ebooka (TTS) dostepny w abonamencie „ebooki+audiobooki bez limitu” w aplikacjach Legimi na:

Androidzie
iOS
Oceny
0,0
0
0
0
0
0



Spannend Italienisch lernen

Il veleno dei Medici

Das Gift der Medici

von Alessandra Barabaschi

Spannender Lern-Krimi und Reiseführer durch Florenz

Sprachniveau A1

Inhalt des Lernkrimis:

Am 24. Dezember bekommt Annika einen Anruf von ihrer Freundin Corinna, die als Museumsführerin in den Uffizien in Florenz arbeitet. Corinna ist in Schwierigkeiten. Deshalb beschließt Annika, nach Florenz zu fahren und ihr zu helfen.

Das berühmte Museum bereitet sich auf eine sensationelle Ausstellung über die mächtige Medici Familie vor.

Die Kunstwerke im Museum sind fabelhaft. Doch dramatische Ereignisse erschüttern Annikas Aufenthalt in der Hauptstadt der Renaissance.

Weitere Inhalte des Sprachkurses: Übungen, die Spaß machen, „Lesen und Lernen“, Schwerpunkt Grammatik, Lösungen, Dossiers 1 + 2

ISBN: 9783944124445Lektorat: Alberto Cimarelli, Axel SchwalmLayout: Olaf TischerTitelbild: © Veronika Galkina – fotoliaBildrechte Innenteil: Alessandra Barabaschi, Axel Schwalm, Wikipedia gemeinfrei, andereQuellen werden direkt bei den Bildern genannt

Indice

Capitolo 1Una telefonata inaspettata

Lettura 1Le festività natalizie in Italia

Capitolo 2Firenze, la capitale del Rinascimento italiano

Lettura 2Firenze al cinema

Capitolo 3Il primo giorno di Annika agli Uffizi

Lettura 3I capolavori della Galleria degli Uffizi

Capitolo 4Il regalo di Natale di Lorenzo Caratto

Lettura 4Gli affreschi di Michelangelo e Leonardo a Palazzo Vecchio

Capitolo 5La disperazione di Malachia

Lettura 5Girolamo Savonarola

Capitolo 6Il Corridoio Vasariano

Lettura 6Le Tre Corone di Firenze: Dante, Petrarca e Boccaccio

Soluzioni delle attività didattiche

Dossier 1Le bellezze di Firenze

Dossier 2La famiglia de’ Medici

Attività collegate ai dossier

Soluzioni delle attività collegate ai dossier

La cartina di Firenze

Prefazione:

La mattina del 24 dicembre, Annika riceve una telefonata dalla sua amica1 Corinna, che fa la guida turistica2 presso la Galleria degli Uffizi3 di Firenze. Corinna è in difficoltà4. Annika decide di aiutare5 l’amica e parte per Firenze dove gli Uffizi si preparano ad inaugurare6 un’importante mostra7 sulla famiglia de’ Medici.

Ma un drammatico evento8 rischia di rovinare il soggiorno9 di Annika nella capitale10 del Rinascimento italiano11.

I personaggi della storia:

Annika Hemd: una giovane tedesca12, che sogna una carriera da soprano13. Annika studia canto e lavora come guida turistica presso il Museo Casa Barezzi di Busseto14.

Andrea: il ragazzo15 di Annika. Andrea suona il violino16 nella Filarmonica Arturo Toscanini17 di Parma18.

Corinna Stein: un’amica di Annika, che lavora come guida turistica presso gli Uffizi di Firenze.

Vieri Palazzi: il presidente della banca19 fondata20 da Ferdinando I de’ Medici.

Lapo Palazzi: il direttore degli Uffizi, fratello21 di Vieri Palazzi.

Lorenzo Caratto: il capo restauratore22 degli Uffizi.

Maria Rita Quarenga: la responsabile delle pubbliche relazioni23 degli Uffizi.

Federico Quarenga: il marito24 di Maria Rita Quarenga.

Marcello Salci: un collega25 di Corinna Stein.

Malachia Pigna: un custode26 degli Uffizi.

Virginia Palazzi: la figlia27 di Vieri Palazzi, fidanzata28 di Lorenzo Caratto.

Nota: Si ricorda ai lettori che la storia qui raccontata, così come i personaggi che ne fanno parte, sono frutto dell’immaginazione dell’autrice.

© pico – fotolia

Wenn Sie dieses Symbol sehen, benötigen Sie Bleistift und Papier, um die Lösung zu vervollständigen.

Una telefonata inaspettata29

È la mattina del 24 dicembre, la Vigilia di Natale30. Il cielo31 è grigio. Durante32 la notte, ha nevicato33 e ora i tetti34 e le strade di Busseto35 sono ricoperti36 di neve37.

Annika è a letto sotto le coperte38. Dorme serena39.

All’improvviso40, suona il suo cellulare41 e Annika si sveglia42.

“Pronto?”, risponde la ragazza con uno sbadiglio43.

“Buongiorno Annika!” Una squillante44 voce le risuona45 nell’orecchio.

“Corinna, sei tu?”, chiede Annika assonnata46.

“Sì, sono io! Buon Natale47!”

“Ciao! Buon Natale anche a te. Ma che ore sono?”

“Sono già le otto!”

“Sono solo le otto?” Annika si stropiccia gli occhi48 e si passa una mano tra i lunghi capelli biondi.

“Come stai? Sei in vacanza49 in Germania? O sei rimasta50 in Italia?”

“Sono rimasta in Italia”, risponde Annika rigirandosi nel letto51.

“Come mai?52”

“Andrea è a Vienna53 da una settimana54 con la filarmonica55. Torna56 tra un paio di giorni57. Lo aspetto per festeggiare58 il Capodanno59 insieme”, le spiega60 Annika voltandosi a guardare la foto di lei e Andrea a Venezia61 appoggiata sul comodino62.

“Ti andrebbe di festeggiarlo a Firenze?”

“Festeggiare il Capodanno a Firenze? Che intendi dire?”, domanda Annika stupita63.

“Ho bisogno del tuo aiuto”.

“Cos’è successo? Non ti senti bene?”, esclama la ragazza preoccupata64.

“No, io sto bene, ma mio padre ieri è caduto e si è rotto una gamba65. Vive da solo66 a Monaco67 e vorrei andare da lui, ma non so come fare”.

“Perché?”

“Perché devo lavorare al museo! Tra cinque giorni si inaugura68 un’importante mostra69 sulla famiglia de’ Medici e sono tutti molto impegnati70. Nessuno può sostituirmi!”, sospira71 Corinna.

“Ah, capisco… è un bel problema!”

Corinna fa la guida turistica72 presso gli Uffizi73 e si occupa soprattutto delle visite guidate74 in lingua tedesca. Anche Annika lavora come guida turistica, ma a Busseto, presso il Museo di Casa Barezzi75.

“Tu lavori questa settimana?”, le chiede Corinna.

“No, sono in vacanza fino a dopo l’Epifania76”.

“Ti sentiresti77 di sostituirmi78 per qualche giorno?”

“Dovrei fare la guida turistica agli Uffizi?”, esclama Annika alzandosi79 dal letto.

“Ti prego80, Annika! Solo tu mi puoi aiutare81! Dove la trovo una guida turistica che parla tedesco82 la Vigilia di Natale?”

“Non lo so”, commenta Annika scuotendo la testa83. La ragazza osserva dalla finestra84 il panorama immerso85 nella neve. Sembra un paesaggio86 da cartolina87.

“Tu sei già abituata88 a lavorare coi turisti89”, insiste90 Corinna.

“Sì, ma non conosco certo tutti i capolavori91 degli Uffizi! Non sono nemmeno mai stata a Firenze!”, si affretta92 a rispondere Annika.

“Non c’è problema! Non devi certo imparare tutte le opere degli Uffizi in due giorni!”, la rassicura Corinna. “Ti mando via mail la descrizione delle sole opere che dovrai descrivere ai visitatori. Vedrai che ce la fai. Sono sicura che sarai bravissima!”

“Dici?” Annika non è convinta93.

“Assolutamente sì! Domani è Natale e il museo non è aperto al pubblico94. Hai due giorni di tempo per prepararti. Ti prego, se non mi aiuti tu, non so come fare!”

“Ma non so nemmeno dove dormire95”, protesta96 la ragazza.

“Ma è chiaro che puoi dormire nel mio appartamento! È piccolo, ma molto comodo97, perché è vicino al museo. Colazione98 e cena99 li puoi fare al Fiorino, un bar all’angolo100, che ha anche un ottimo ristorante101. Il pranzo102, invece103, lo puoi consumare104 direttamente al museo, insieme agli altri colleghi105. Ho già parlato di te anche col dottor Palazzi”.

“Chi è il dottor Palazzi?”, la interrompe106 Annika.

“Il dottor Lapo Palazzi è il direttore del museo107. Gli ho spiegato tutto. Ovviamente108 verrai pagata109 per il lavoro al museo”, continua Corinna con voce sicura.

Annika riflette110 qualche secondo e poi domanda: “Quando devo partire?”

“C’è un treno111 che parte domattina112 alle dieci. Così hai tempo per fare la valigia con calma e cominciare a prepararti sugli Uffizi”.

“D’accordo! Mandami subito la mail, così stampo il materiale e inizio a leggerlo”.

“Grazie Annika, sei un tesoro113!”

Annika è contenta di poter aiutare Corinna. Inoltre, la incuriosisce114 molto vedere Firenze e poter lavorare qualche giorno agli Uffizi. “Sarà una bella avventura115”, pensa la ragazza fra sé e sé116. “Ora devo solo spiegare ad Andrea che domani parto per Firenze. Mi faccio la doccia117 e poi lo chiamo”.

Al telefono, Andrea è dispiaciuto118 di non poter festeggiare l’anno nuovo con Annika, ma capisce che per lei è importante aiutare Corinna. “Vai e non preoccuparti”, la incoraggia119. “Ci vediamo presto!”

Annika si prepara120 un’abbondante colazione, fa la valigia121 per il soggiorno122 a Firenze e stampa123 il materiale che le ha mandato Corinna.

La ragazza trascorre124 il pomeriggio sul divano125, immersa126 nella lettura del materiale sui principali capolavori degli Uffizi che le ha inviato Corinna.

“Accidenti127! Michelangelo128, Botticelli129, Leonardo130, Raffaello131. Gli Uffizi hanno una delle collezioni d’arte132 più prestigiose133 al mondo!”, commenta Annika mentre beve un the caldo. “Devo assolutamente imparare tutto alla perfezione, se non voglio fare una figuraccia134. Spero di non combinare guai135”, sospira impensierita.

Le festività natalizie136 in Italia

Quali sono le festività natalizie in Italia e come si festeggiano137?

L’Immacolata Concezione138: L’8 di dicembre è la festa dell’Immacolata Concezione.

In questo giorno si celebra139 la Vergine Maria140. Scuole141 e uffici142 sono chiusi143 e gli italiani fanno144 solitamente145 l’albero di Natale146 e il presepe147.

Le famiglie italiane usano sempre di più pini di plastica148, che possono essere riutilizzati. Solo149 per decorare150 piazze151 e monumenti152 si preferiscono153 pini veri154.

La tradizione155 del presepe è molto antica156. In Italia, nel periodo natalizio, vengono organizzate157 molte mostre158 di presepi. La mostra più famosa159 è sicuramente160 quella di Napoli161.

Santa Lucia: Il 13 di dicembre è la festa di Santa Lucia.

Lucia nacque162 a Siracusa163 nel 283 e morì164, durante le persecuzioni165 dell’imperatore romano Diocleziano166, il 13 dicembre 304.

In alcune regioni167 d’Italia Santa Lucia “porta”168 regali169 e dolci170 ai bambini171.

Spesso172, la sera del 12 dicembre, i bambini preparano un po’ di fieno173 e del cibo174 per l’asinello175 della santa. Al loro risveglio176, la mattina del 13 dicembre, i bambini trovano177 il piatto178 per l’asinello vuoto179 e, al suo posto, dolci e regali.

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!

Lesen Sie weiter in der vollständigen Ausgabe!